Un coro per “accendere la pace”

Appuntamento per il 19 gennaio con lo spettacolo del coro Liberevoci. Le offerte ricevute verranno devolute a sostegno dei progetti di Padre Marco Frattini, missionario del p.i.m.e. in Ciad

Avarie

Il 19 gennaio, nella chiesa parrocchiale di Germignaga alle ore 16:30 l’associazione culturale “coro Liberevoci” si vedrà impegnata in una rassegna di musica corale intitolata “Accendi la pace”.

Il coro organizzatore, realtà musicale conosciuta nel nostro territorio, da sempre porta con la musica occasioni di riflessione e di comunione tra realtà differenti e solo apparentemente distanti.

Con questo appuntamento il desiderio è quello di riflettere sulla pace come valore universale, che abbraccia tutti i popoli e tutte le culture, facendosi guidare dalle emozioni suscitate dalle melodie che saranno tanto diverse tra loro. Ecco i cori ospiti: Coro Bandeko e CoroSeduto.

Il primo proporrà brani di musica africana e sud americana, il secondo coinvolgerà il pubblico con il suo Gospel ritmato e trascinante. Parteciperanno all’evento le OdV SaltaPagina con le loro significative voci narranti. Inoltre i ragazzi della cooperativa Agrisol porteranno una ventata d’Africa con le loro percussioni.

Sarà un momento di unione, riflessione e anche di divertimento. In loco si potranno trovare i calendari 2020 dell’associazione con i bellissimi acquarelli di Alessandra Birtolo, ispirati dal canto, dalla musica e da immagini d’Africa.

Le offerte ricevute verranno devolute a sostegno dei progetti di Padre Marco Frattini, missionario del p.i.m.e. in Ciad. Durante l’evento interverrà don Marco Mindrone Parroco di Germignaga che presenterà il dipinto “Allegoria della pace” del famoso artista Pieter Paul Rubens. Al termine dell’evento verrà offerto un piccolo rinfresco in amicizia all’oratorio maschile.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore