Nella casa del latitante c’era anche un archivio

Personal computer, chiavette Usb, documentazione cartacea: tutti elementi su cui si concentreranno le indagini. Accertamenti anche su persone sospettate di aver favorito la latitanza

Paolo Bertelli, il ricercato per reati finanziari arrestato a Cardano al Campo, viveva quasi blindato in casa, ma aveva strumenti di ogni tipo e un archivio considerato interessante dagli inquirenti: nella villetta in cui si era rifugiato – probabilmente fornita da chi ha favorito la sua latitanza – aveva ben 12mila euro in contanti, banconote di varie valute estere, personal computer, telefoni cellulari, un tablet. Bertelli teneva con se anche diversa documentazione contabile portata via con sè (il mandato di cattura è di maggio): gli inquirenti ritengono che sia di particolare interesse per portare avanti ulteriori indagini. Altri elementi potrebbero venire anche dai pc e dalle numerose chiavette USB trovate in casa.

Sono in corso gli accertamenti volti a stabilire le eventuali responsabilità di alcune persone sospettate di avere fornito assistenza e collaborazione al Bertelli nel periodo in cui si è sottratto alla giustizia. La Polizia, nel corso della indagine durata un mese, è arrivata a seguire ben 4 persone contemporaneamente, per arrivare fino al rifugio del latitante.


Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Novembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.