In vendita le Stelle di Natale di Ail

Il prossimo weekend, dal 5 al 8 dicembre, i volontari saranno nelle piazze per raccogliere fondi in favore del reparto di ematologia. Il presidente Cristiano Topi spiega i progetti in cantiere

ail stella natale

Puntuali, in occasione del Natale, tornano le stelle di Natale di AIL.  Il prossimo weekend, 5,6,7 e 8 Dicembre, si svolgerà la XXVI edizione della manifestazione, posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

Con un contributo minimo di 12 euro, si potranno comperare le piante natalizie benefiche, destinate a sostenere la creazione e il mantenimento del reparto di Ematologia e il Day Hospital Ematologico presso l’Ospedale di Circolo di Varese. Un importante centro, riconosciuto a livello mondiale, per la diagnosi e la cura delle leucemie, linfomi e mieloma.

In poco più di 10 anni AIL Varese ha lavorato in sinergia con l’Azienda Ospedaliera di Varese sostenendo la ricerca con importanti borse di studio e  supportando l’Ematologia, rinnovando contratti di collaborazione per medici e biologi oltre ad aver donato gli arredi per il Day Hospital di Ematologia. Il neo presidente della sezione varesina Cristiano Topi spiega cos’è AIL e perchè è importante per l’ospedale?
«La Sezione di Varese di AIL, Associazione Italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma, è l’evoluzione logica di un percorso che ha avuto la sua origine in una lunga e grave malattia per combattere la quale si è reso necessario il trasferimento per un lungo periodo in un’altra città. Nasce ufficialmente il 04 Marzo 2004 quando un gruppo di amici, sensibilizzati da esperienze direttamente o indirettamente vissute, con un po’ di incoscienza ma animati da una grande volontà, decide di abbracciare un grande progetto che si è concretizzato nel 2010 con l’attivazione presso l’Ospedale di Circolo di Varese di un centro specializzato di Ematologia in grado di diagnosticare e curare malattie ematologiche. L’Ematologia di Varese consente ai malati della nostra provincia di potersi curare al meglio senza abbandonare la quotidianità e soprattutto senza doversi allontanare dai propri affetti. Il secondo grande traguardo è arrivato nel 2012 con l’inaugurazione del Day Hospital destinato ad accogliere i pazienti chiamati ad affrontare il duro cammino della chemioterapia.  AIL Varese Onlus ha donato l’intero arredo affinché l’ambiente sia oltre che funzionale anche accogliente perché al centro AIL pone sempre l’ammalato».

Com’è percepita la vostra associazione e quanto riuscite a investire sul reparto?
«AIL è un’associazione nazionale e come tale è molto conosciuta anche la Sezione di Varese. AIL Varese Onlus è, dalla sua nascita, al fianco dell’Ospedale di Circolo di Varese supportando economicamente contratti per medici e biologi, sostenendo collaborazioni internazionali nonché la realizzazione di pubblicazioni scientifiche e l’acquisto di strumentazioni ematologiche. I fondi destinati da AIL Varese Onlus alla cura delle leucemie, nella gestione 2014 : Euro 289.769 di cui il 64% è destinato al pagamento di  personale medico per assicurare continuità al reparto. Nel 2016 l’Ospedale realizzerà la nuova Degenza di Ematologia e AIL Varese Onlus ha messo a  disposizione la somma aggiuntiva di Euro 165.000 per contribuire a tale realizzazione. La nuova  degenza sarà adeguata alla cura delle leucemie acute e per accogliere i pazienti nelle fasi pre e post trapianto».

I fondi raccolti con le Stelle di Natale 2015 saranno destinati a garantire la continuità del reparto di Ematologia e a sostenere una parte della spesa per la ristrutturazione del reparto di degenza (6°piano del Monoblocco dell’Ospedale di Circolo) al fine di renderlo adeguato ad accogliere i pazienti nelle fasi pre e post trapianto.

Un particolare ringraziamento è dovuto ai numerosi volontari che ogni anno confermano l’impegno di “andare in piazza per AIL”, al Gruppo Alpini di Varese e a tutti i Gruppi Alpini della provincia perché da oltre 10 anni sostengono l’impegno di AIL Varese Onlus.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 dicembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore