Stazioni: si aprono i lavori con l’apertura delle “buste”

il 15 novembre è arrivato il momento dell'apertura delle buste relative alle offerte delle ditte e quindi della chiusura della gara d'appalto. Quattro le ditte in gara

eventi Varese

Dopo il turbolento momento del blocco dei fondi da parte del Governo, e la scelta di accendere un prestito per far partire i lavori, entra nella fase operativa il progetto Stazioni: ieri pomeriggio, 15 novembre, è arrivato il momento dell’apertura delle buste relative alle offerte delle ditte e quindi della chiusura della gara d’appalto.

In realtà non si trattava esattamente di buste, visto che le proposte sono arrivate per via digitale (nella foto, il momento in cui funzionari aprono e  leggono le email).  Comunque, con questo gesto formale, comincia la scelta delle imprese che si occuperanno di rendere concreto il progetto. Nelle prossime settimane verrà selezionato l’aggiudicatario della gara e verranno completate poi tutte le procedure successive al fine di stipulare il contratto e dare il via ai cantieri: la scelta dovrebbe arrivare entro la fine dell’anno.

A presentare offerte sono stati quattro consorzi di imprese. Più precisamente, il Consorzio Stabile Galileo Soc. Cons. Arl, Costruzioni Perregrini Srl (raggruppamento temporaneo d’imprese con Zaffaroni), Pa.E.Co. Srl (raggruppamento temporaneo d’imprese con Valbasento Lavori e Galtieri Franco Leonardo), Research Consorzio Stabile, Pangea Consorzio Stabile Scarl.

SI COMINCIA DALLE STAZIONI

I primi interventi saranno davanti alle piazze che ospitano le entrate delle due stazioni, poi le vie adiacenti, poi i sottopassi delle stazioni e infine la sistemazione di Giubiano e piazza Biroldi, poi piazzale Kennedy, partendo dalla nuova struttura all’altezza del ponte e dell’edicola, e per ultimo il centro anziani

 

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 16 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore