#InBiblioteca, online il bando per il 2020

Per l'edizione 2020, un punteggio speciale verrà attribuito alle realtà che proporranno un incontro o evento dedicato all'approfondimento della cultura giapponese nelle sue diverse eccezioni

Generico 2018

Letture, conferenze, reading teatrali. E poi ancora concerti, corsi, proiezioni e animazioni. #InBiblioteca, il grande progetto che vede protagonista la Biblioteca Civica di Varese, è pronto a tornare: a neanche due settimane dalla chiusura del programma 2019, infatti, è stato pubblicato online il bando per il 2020, anno in cui la rassegna raggiungerà la sua terza edizione. Tema che si propone come fil rouge tra i diversi eventi è la cultura giapponese.

“Una scelta – spiega il sindaco Davide Galimberti – che si collega alla presenza in città, nella prossima primavera, di una mostra dedicata al Paese del Sol Levante e ad alcuni libri d’artista di epoca Meiji, realizzati tra il 1890 e il 1908, di proprietà del Comune e che saranno esposti per la prima volta al Castello di Masnago. C’è tanta voglia di far crescere #InBiblioteca e credo che questa contemporaneità sia un’occasione importante. Arrivati al terzo anno possiamo dire che la Biblioteca Civica è diventata sempre più luogo dove si intrecciano cultura, tempo libero, connessione sociale, scambi umani ed educazione permanente. Vogliamo coinvolgere un pubblico nuovo, offrire iniziative diverse e originali che, al contempo, mantengano ben salda la centralità del libro. Apriamo la Biblioteca alla città e rendiamo note al pubblico le ricchezze contenute nei suoi fondi”.

Le iniziative previste all’interno della rassegna spaziano dalla più tradizionale presentazione di novità editoriali a spettacoli musicali, esposizioni e incontri. Sei le macro tematiche in cui vengono suddivisi gli eventi: Nuovi linguaggi #InBiblioteca, con conferenze e presentazioni relative a forme di espressione contemporanee come, per esempio, il fumetto o la street art; News #InBiblioteca, le cui conferenze approfondiscono il tema del nuovo giornalismo e il rapporto con il web; Cammini #InBiblioteca, che affronta la ricerca individuale di ogni uomo anche attraverso culture e filosofie da noi distanti nel tempo e nello spazio; Novità Editoriali #InBiblioteca, presentazioni di novità letterarie a opera degli stessi autori; Contaminazioni #InBiblioteca, che ospita reading, concerti acustici, letture teatrali e corsi; Tesori Nascosti #InBiblioteca, i cui incontri sono legati alla scoperta e alla valorizzazione dei fondi librari e delle raccolte bibliografiche del Comune.

Gli appuntamenti vengono organizzati, in prevalenza, nelle domeniche pomeriggio e vedono la partecipazione, in partenariato con il Sistema Bibliotecario Urbano, di numerosi enti e associazioni. “L’obiettivo – si legge nel testo del bando – è quello di incentivare la frequentazione delle Biblioteche non solo per il prestito e la consultazione dei testi, ma anche come spazi generativi di cultura e partecipazione”. A essere coinvolti sono, oltre ai locali di via Sacco, la Biblioteca dei Ragazzi “Gianni Rodari” di Biumo Inferiore e la Biblioteca rionale di San Fermo.

Come già anticipato, per l’edizione 2020, un punteggio speciale verrà attribuito a quelle realtà che proporranno un incontro/evento dedicato all’approfondimento della cultura giapponese nelle sue diverse eccezioni, dalla letteratura alla cinematografia passando per manga e anime, design, arte, religione, costume e tradizioni. Termine ultimo per la consegna delle proposte, secondo le modalità indicate nel bando pubblicato sul sito del Comune di Varese, sono le 12.00 di martedì 7 gennaio. Ciascun progetto potrà richiedere, a titolo di rimborso, fino a duemila euro di contributo.

Nel primo anno di realizzazione del progetto, avviato in forma sperimentale in collaborazione con sette soggetti del terzo settore, sono state organizzate due rassegne (“Primavera 2018” e “Autunno 2018”) per un totale di 22 eventi, capaci di raggiungere un pubblico di quasi mille persone. L’edizione 2019 è stata invece preceduta dalla pubblicazione di un Avviso pubblico, volto al coinvolgimento diretto, come partner, di associazioni culturali e di promozione sociale, di cooperative no profit e di altre istituzioni. In questo secondo caso sono stati inviati 35 progetti; 10 quelli approvati e finanziati, per un totale di 31 incontri suddivisi in due rassegne tra marzo e novembre 2019. Coinvolte lo scorso anno oltre 2.200 persone.

Grazie alla rete di soggetti coinvolti da #InBiblioteca, infine, sono aumentate anche le tradizionali presentazioni editoriali: 40 nel 2018, per un pubblico di 1.194 persone; 58 nel 2019, con 1.824 spettatori.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore