La Openjobmetis a Sassari, contro il Poz e contro il pronostico

Turno complicato per i biancorossi che domenica 1° novembre giocano in Sardegna contro la squadra del grande ex che dice: "Spero che il Bullo faccia meglio di me su quella panchina"

Openjobmetis Varese - Virtus Bologna 73-85

Tre sconfitte consecutive alle spalle e una partita di elevata difficoltà da affrontare nella serata di domenica 1 novembre (ore 19): la Openjobmetis che vola a Sassari – partenza sabato sera da Malpensa – porta con sé i timori (sportivi) del presente e sa di avere bisogno di una svolta, anche se l’avversaria di turno è decisamente ostica, il Banco Sardegna guidato dal grandissimo ex, Gianmarco Pozzecco.

Un Banco che domenica scorsa ha subito un doloroso stop a Venezia nel remake della finale scudetto e che è alle prese con alcuni problemi, visto che mancherà l’infortunato Gentile e che un altro componente della squadra (identità non comunicata, ma si pensa a un giocatore) è risultato positivo al Covid-19. Ciò nonostante la Dinamo ha ugualmente i favori del pronostico, vista la qualità di cui può disporre il Poz nella propria rosa.

La sensazione, però, è che Varese debba prima di tutto guardare dentro a se stessa: finora i biancorossi hanno giocato meglio le partite affrontate da sfavoriti ma questo può non bastare e lo si è visto sabato scorso con la Virtus. Le voci di mercato, poi, si sono rincorse negli ultimi giorni, tanto che il match in Sardegna potrebbe essere l’ultimo (o almeno l’ultimo da titolare) per Denzel Andersson, poiché la società è molto vicina all’ingaggio dell’ex NBA e Baskonia Jalen Jones, ala 27enne con tanti pregi riconosciuti ma anche con il fatto che non scende in campo dalla scorsa primavera.

Se dovesse arrivare, sarebbe certamente un passo avanti rispetto allo svedese che purtroppo non è riuscito a dimostrare in Italia le qualità mostrate nel campionato di casa. Ma, come detto, quello dell’ala forte ci sembrava il primo punto su cui intervenire e a quanto pare – ma aspettiamo l’ufficialità – il club ha avuto lo stesso pensiero.

A Sassari, comunque, la formazione sarà la stessa di sempre e quindi i vari Ruzzier, Douglas e lo stesso Andersson avranno modo di riscattare la prova scialba mostrata con la Virtus. Allo svedese si chiede almeno un po’ di solidità contro gente del calibro di Bendzius (30 punti a Venezia) o del promettente Treier mentre il play e la guardia dovranno reggere l’urto contro l’accoppiata Spissu-Pusica. Sotto i tabelloni poi, Scola troverà un Bilan che ha dalla sua centimetri, chili e tecnica: insomma, anche per la star biancorossa non si attende una partita semplice.

“Canestri di storia” su Instagram: Sassari – Varese

COACH TO COACH

Massimo Bulleri (Openjobmetis Varese) – «Sassari è squadra di grande livello, ben strutturata e ben allenata, con una organizzazione importante in attacco e in difesa e con fisicità e ritmo. Per noi sarà una partita molto difficile, con alti toni atletici e fisici ai quali dovremo rispondere dall’inizio alla fine. Dovremo reggere il loro urto e poi giocare le nostre carte. Con il Poz il rapporto è eccellente, anche se non siamo in contatto quotidiano ma quando ci vediamo sono sempre abbracci: abbiamo giocato insieme da compagni e avversari e sono cose che ci legano nel tempo. Chapeau per quello che sta facendo da allenatore, visti i risultati che ha raggiunto, dopo quello che ha fatto da giocatore».

Gianmarco Pozzecco (B. Sardegna Sassari) – «Credo che in questo momento non sia facile lavorare come se nulla fosse e motivare i ragazzi. Molto dipende dal rapporto che il coach ha con i propri giocatori, io penso di avere un rapporto sincero e spero sia corrisposto. Far finta che non si vivano delle difficoltà sarebbe sbagliato; ciò che faccio è provare a tranquillizzarli facendogli capire che viviamo una situazione che non è normale per tutti e quindi condivisa. In più abbiamo l’aggravante di aver avuto dei casi e questo inficia la serenità del gruppo.
Per quanto riguarda la partita, sono anzitutto contento di parlare di Massimo (Bulleri ndr); lo sono sempre quando un ex giocatore riesce a ricoprire un ruolo di un certo tipo, perché ha un background che gli altri non possono avere anche se non è una conditio sine qua non. Penso che ci debba essere il giusto mix perchè l’esperienza vissuta sul campo da gioco può essere di aiuto in qualsiasi contesto. Sono contento per Bullo, mi auguro che possa fare meglio di me a Varese e ho condiviso la scelta della società. Abbiamo condiviso grandi esperienze, vinto la medaglia d’argento olimpica e sono quelle cose che ti legano per sempre anche perché poi si parla di Varese ed è qualcosa di speciale per me ha un significato estremamente particolare. Forse è bene che pensi a queste cose e alla foto di Toto Bulgheroni che ci rappresenta».

DIRETTAVN

La partita di Sassari sarà raccontata in diretta, azione dopo azione, nel consueto liveblog di VareseNews, già disponibile da venerdì sera con statistiche, curiosità, notizie e con il sondaggio-pronostico pre-gara. Per intervenire si può scrivere nello spazio commenti o usare l’hashtag #direttavn su Twitter o Instagram. Per accedere al live, CLICCATE QUI.

CLASSIFICA (dopo 5 giornate): Milano 10; Venezia, Brindisi 8; Reggio Em., Sassari, V. Bologna 6; Cantù*, Trento, VARESE, Brescia, Trieste, Cremona, Pesaro 4; Treviso*, Roma, F. Bologna 0.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 31 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore