Pronto soccorso: arriva Mantovani per dettare le regole

L'assessore alla sanità è atteso per mercoledì 13 maggio al Circolo. Spiegherà i possibili miglioramenti individuati dal gruppo di saggi. Prima dell'incontro, però, sarà a Cuasso

pronto soccorso

La ricetta “Maroni” per l’ospedale di Circolo è in fase di elaborazione. La situazione al pronto soccorso è ancora delicata, anche a causa della riduzione del personale medico ( lo scorso 27 aprile la contemporanea malattia di 3 medici provocò numerosi disagi) che costringe ad attese più lunghe del normale.

Dal febbraio scorso, in realtà, la barellaia ha vissuto ancora momenti di elevata occupazione ma anche giornate tranquille. Le innovazioni annunciate non sono ancora state introdotte: a luglio verrà aperta la terapia subintensiva mentre solo a dicembre potranno essere attivati i 30 letti subacuti che permetteranno una maggiore rotazione dei letti ospedalieri.

Intanto è atteso per domani, mercoledì 13 maggio, l’arrivo dell’assessore alla Sanità Mario Mantovani che annuncerà le regole individuate dai saggi per migliorare l’attività del PS. Alcune regole e innovazioni metodologiche pensate dopo aver visionato per un mese la quotidianità del reparto diretto dal primario Francesco Perlasca.

Mantovani ne parlerà ai primari riuniti per discutere il budget con il direttore sanitario Gianluca Avanzi. Prima di arrivare al Circolo, però, l’assessore visiterà l’ospedale di Cuasso: atteso alle 15 farà un sopralluogo in quello che, da tempo, viene considerato un ospedale in cerca di futuro, in bilico tra chi vorrebbe chiuderlo e chi ne chiede il potenziamento.

Sulla strada, infine, Mantovani si fermerà anche a Induno Olona per visitare la farmacia dell’Asfarm, diventato un punto di riferimento per la popolazione anche a livello di servizi e momenti formativi.

di
Pubblicato il 12 maggio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore