Lotta per la vita il giovane recuperato nel lago di Monate

È ricoverato nel reparto di terapia intensiva all'ospedale di Varese. Il sindaco di Comabbio: "Luogo privato, non esistono obblighi per la sicurezza"

lago di monate a comabbio

Lotta ancora per la vita il giovane ragazzo di origine romena che ieri è stato recuperato esanime nel lago di Monate. Le sue condizioni, questa mattina, sono ancora molto critiche.

Per un quarto d’ora, due medici presenti in spiaggia avevano tentato di riavviare il cuore con il massaggio cardiaco. Un intervento determinante che ha recuperato il battito.

Il giovane è stato quindi trasportato in condizioni gravissime all’ospedale di Varese dove è ricoverato in terapia intensiva.

Il diciannovenne, in compagnia di alcuni amici, stava trascorrendo il ferragosto sulla spiaggia del lago di Monate nel territorio di Comabbio.

Moltissimi i testimoni che hanno vissuto la disperazione degli amici che cercavano il corpo del giovane inghiottito dalle acque per cause che dovranno essere chiarite. le urla disperate hanno richiamato l’attenzione dei bagnanti che sono accorsi in aiuto. 

Nel parco non c’è la presenza di un presidio di sicurezza, non esiste bagnino o una postazione DAE, il defibrillatore. Ma non è un caso anomalo: non esiste, infatti, una  normativa che obblighi ad avere dotazioni di questo tipo.

« Sono luoghi privati – spiega il sindaco di Comabbio Marina Brovelli – sul lago, c’è solo un accesso demaniale adeguato per il transito di mezzi di soccorso che il Comune mantiene libero. Proprio da quell’accesso sono intervenuti ieri per soccorrere il giovane bagnante. Purtroppo sono situazioni a cui non vorremmo assistere. Il lago, così come la montagna o i fiumi, richiede sempre responsabilità da parte di chi si avvicina. Ieri era una giornata spensierata che ha visto la presenza di tante persone. Ci vuole prudenza. sempre».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore