“Ecco perché abbiamo fatto nascere il Città di Varese”

Dopo un lungo post della nuova società su Facebook, Stefano Amirante spiega: «Vogliamo tenere accesa la fiammella del calcio in città, ed essere una piattaforma su cui, in futuro, poggiare eventuali progetti seri»

stemma asd città di varese calcio

«Non siamo il Varese Calcio, ma oggi siamo il calcio a Varese». Lo slogan non deve essere letto in maniera altezzosa, sia chiaro, ma è la spiegazione stringata sulla nascita del Città di Varese, la squadra di calcio che parteciperà al prossimo campionato di Terza Categoria e che è nata dall’impulso di Stefano Pertile (che sarà il presidente), Stefano Amirante e Cesare Bonazzi.

«La scelta di fondare una società dal basso era l’unica possibile, a questo punto: se il vecchio Varese fosse fallito a campionato in corso ci sarebbero state altre soluzioni, ma così non è avvenuto – spiega Amirante a Varesenews – Il titolo sportivo è sfumato quando la squadra non si è iscritta all’Eccellenza e, comunque, apparteneva alla società nata quattro anni fa, non a quella fondata nel 1910 che si è esaurita con il fallimento del 2015. E se anche qualcuno volesse rilevare l’attuale numero di matricola, ripartirebbe dalla Terza Categoria nell’estate 2020 a patto di saldare i debiti sportivi. Insomma: è legittimo che qualcuno pensi che sarebbe stato meglio fare un anno senza calcio in città, noi però abbiamo un’altra opinione e per questo motivo abbiamo dato vita al Città di Varese».

Amirante poi ribadisce quanto scritto anche su un lungo post sulla pagina Facebook della società: «Far nascere il nuovo club è un modo per tenere accesa la fiammella del calcio cittadino, e sia chiaro che con queste parole non vogliamo togliere nulla alle altre squadre attive da tanti anni a Varese, che hanno la propria collocazione all’interno dello scenario sportivo locale. Città di Varese nasce per ricostruire un ambiente favorevole ai colori biancorossi e per dare, magari, in futuro, una piattaforma che sia utile a eventuali progetti seri e mirati a riportare Varese più vicina al calcio professionistico. Siamo stati gli unici a fare questo passo, chi ci vorrà seguire sarà il benvenuto».

La nuova squadra sarà allenata da un tecnico molto noto in provincia, Stefano Iori, ed è in via di formazione, con almeno una dozzina di giocatori che si sono già accordati con i dirigenti e altri che potrebbero aggiungersi a breve. «Da parte nostra però, erano altre le scadenze importanti: dall’affiliazione all’iscrizione, fino alla richiesta del campo da gioco, all’assegnazione della partita IVA e via dicendo. Chiaramente anche la squadra va fatta, con le difficoltà dovute al mese di agosto in cui molti calciatori hanno già stretto accordi per la nuova stagione, ma andiamo avanti anche su questo fronte».

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 13 agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore