La Pro Patria balla sulla neve, Carrarese sconfitta 3-1

Doppietta di Le Noci e rete di Gucci per i tigrotti che regolano la capolista, in gol con il capocannoniere Tavano

pro patria carrarese neve

(Foto Facebook –Aurora Pro Patria 1919 – Official)

Bufera Pro Patria che batte 3-1 la capolista Carrarese, nella cornice di uno “Speroni” imbiancato che diventa così giusta ambientazione per una partita che i tifosi tigrotti ricorderanno per tanto.

Dopo un primo tempo praticamente dominato e portato a casa grazie ad una doppietta di Le Noci, la squadra di Silvio Baldini (oggi in tribuna per squalifica) si fa sotto accorciando le distanze con il bomber Tavano, ma nulla può contrastare il boato dello stadio quando Gucci trova, al 85’, il gol che fissa sul 3-1 il risultato e chiude i giochi.

La squadra di Javorcic sale così a 33 punti in classifica e dimentica il passo falso di mercoledì a Siena. Dallo spogliatoio si continua a dire che l’obiettivo è la salvezza, ma vista la situazione dei bassifondi della classifica e una squadra con questa determinazione, perché non sognare (a voce bassa)?

PRIMO TEMPO – Ci prova subito la Carrarese con Piscopo che servito dalle retrovie prova un diagonale che termina a lato. Al 7’ ancora gli ospiti in avanti con Bentivegna che con un rasoterra insidioso per poco non centra il palo. La Pro Patria controlla la gara e con tenacia resiste agli attacchi ospiti, in ripartenza Mastroianni provvede ad aiutare  la squadra con sponde aeree che premettono a Mora e Galli di correre sugli esterni. Al 17’ la prima occasione tigrotta: Le Noci dai 25’ calcia una punizione all’incrocio che Borra salva in angolo con un grande intervento. Nulla può però contro la neve che abbonda sul campo, infatti al 24’ l’estremo difensore toscano commette un clamoroso errore in disimpegno, liberando Le Noci che a porta vuota porta in vantaggio la Pro Patria. Dopo il vantaggio continua l’ottima gestione difensiva dei padroni di casa che rischiano una volta sola, al 33’, quando Valente da fuori calcia trovando però le manone di Tornaghi a bloccare. Al 39’ Le Noci ci prova ancora con una punizione defilata, che per poco non trova il palo. Ma il raddoppio è questione di minuti: palla recuperata e ripartenza, Mastroianni va sulla destra e mette
in mezzo, trovando l’opposizione del braccio di Valente, con l’arbitro che indica il dischetto. Dagli undici metri Le Noci spiazza Borra e trova la doppietta.

LA RIPRESA – Secondo tempo nel quale fa il suo ingresso in campo l’altra star di giornata, Francesco Tavano, per provare a dare concretezza ad un reparto offensivo fin a quel momento sterile. Al 47’, sugli sviluppi di un corner, Carissoni carica il destro al volo da fuori area, costringendo Tornaghi a bloccare in due tempi. Un minuto dopo è ancora Le Noci a cercare di far male, il numero 10 infatti arriva all’ultimo sul lancio in avanti di Gazo e prova il tiro-cross che termina a lato. Carrarese che spinge e riapre la partita al 64’, grazie proprio a Tavano. L’ex Empoli infatti si inserisce da attaccante vero sul cross basso di Ricci e di prima buca Tornaghi. Accorciate le distanze la partita diventa maschia,
giocata prevalentemente a centrocampo, con ovviamente la neve a complicare ulteriormente la vita delle due squadre. Ne risulta comunque una Pro Patria che subisce poco o nulla, anzi prova ancora far male con Colombo che al 73’ si esibisce in un numero sulla sinistra per poi calciare in porta, non impensierendo più di tanto Borra che tiene lì la palla. Avanti veloce al 85’ per il contropiede tigrotto che regala a Gucci (Le Noci questa volta in versione assist-man) la palla del 3-1, scaraventata violentemente in porta dall’area piccola, con la conseguente scivolata sul manto imbiancato dello Speroni per l’estasi finale.

PRO PATRIA – CARRARESE 3-1 (2-0)
Marcatori: 24′ p.t. e al 43′ p.t. su rigore Le Noci (PP); 19′ s.t. Tavano (CAR), 40′ s.t. Gucci (PP).
AURORA PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 1 Tornaghi; 4 Battistini, 19 Zaro, 15 Boffelli; 20 Mora, 13 Gazo (31′ s.t. 24 Pedone), 16 Fietta, 23 Ghioldi (22′ s.t. 21 Colombo), 3 Galli; 10 Le Noci, 17 Mastroianni (31′ s.t. 9 Gucci). A disposizione: 1 Mangano, 22 Angelina, 2 Marcone, 5 Molnar, 8 Disabato, 11 Santana, 14
Bertoni, 18 Lombardoni, 25 Sane. All. Javorcic.
CARRARESE CALCIO 1908 (4-2-3-1): 22 Borra; 2 Carissoni, 3 Varga, 33 Karkalis, 23 Ricci; 8 Rosaia, 28 Varone; 27 Bentivegna (42′ s.t. 16 Latte Lath), 19 Piscopo (1′ s.t. 10 Tavano), 30 Valente (1′ s.t. 11 Biasci); 7 Maccarone. A disposizione: 1 Mazzini, 4 Agyei, 6 Alari, 12 Rollandi, 15 Shehu, 16 Latte Lath, 21 Cardoselli, 24 Pugliese. All. Marchionni (Baldini squalificato)
ARBITRO: Alberto Santoro di Messina (Fraggetta e Poma). Angoli: 4 – 7. Recupero: 0′ p.t. – 4′ s.t. Ammoniti: Karkalis (CAR); Tornaghi, Ghioldi (PP). Note: Giornata fredda con nevicate. Terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori 956

CLASSIFICA: Pro Vercelli 42; Carrarese, Piacenza, Arezzo 40; Virtus Entella 36; Robur Siena 35; Pro Patria 33; Novara, Pontedera 32; Pisa 31; Cuneo 26; Gozzano 25; Juve U23 24; Alessandria 21; Lucchese, Olbia 19; Albissola 17; Arzachena 14; Pro Piacenza 12.

di
Pubblicato il 27 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore