Parcheggio del Ponte: si comincia. Un anno per diventare realtà

Iniziano i lavori al parcheggio dell'ospedale del Ponte

Come le foto pubblicate ieri avevano anticipato, si è aperto un nuovo, atteso cantiere in città: sono iniziati infatti i lavori per la realizzazione del nuovo parcheggio Del Ponte a Giubiano, oltre 300 posti auto destinati non solo all’ospedale dei bambini e delle mamma, ma anche ai tanti servizi nella zona: dalla Camera del Lavoro alla stazione dello stato, dalla scuola Parini all’asilo, dal mercato al centro città.

Galleria fotografica

Cominciano dal taglio piante i lavori del parcheggio Del Ponte 4 di 9

«Il nuovo cantiere a cui stiamo dando il via – ha commentato il sindaco Davide Galimberti – è il quinto in corso tra i più grandi che si stanno realizzando in città».

Il nuovo multipiano si aggiunge infatti agli altri grandi interventi che si stanno svolgendo a Varese in questo periodo: la riqualificazione di tutta l’illuminazione pubblica, il parcheggio di via Sempione, la riqualificazione dell’edificio della Stazione dello Stato, la scuola Pellico e la pista di atletica di Calcinate degli Orrigoni.

LA PRESENTAZIONE SOTTO IL NEVISCHIO

Il cantiere per il nuovo multipiano è stato presentato questa mattina, 19 novembre 2018, dall’assessore ai lavori pubblici Andrea Civati, e dall’assessore ai quartieri Francesca Strazzi, sotto la prima neve, o meglio sotto il primo nevischio: «Una prova che lo si stava aspettando davvero da tanto tempo. In effetti questo giorno è eccezionale per la nostra città» ci ha scherzato su Andrea Civati.

Il nuovo parcheggio sarà di 4 piani per un totale di 317 posti, 85 dei quali saranno riservati agli abbonamenti frequenti, previsti per i dipendenti dell’ospedale. «Questo nuovo multipiano è atteso da decenni:  e da quando esiste l’ospedale del Ponte la difficoltà di trovare parcheggio in questa zona è cronica – ha spiegato Civati –  Ora si mette la parola fine a una vicenda che ha ferito la città, il quartiere di Giubiano e i lavoratori dell’ospedale del Ponte».

«Dopo 12 anni di attesa finalmente partiamo – ha commentato Piero Montalbetti, proprietario del terreno che fu di RFI e titolare dell’impresa che realizzerà l’intervento – Realizzeremo una bella e utile opera che darà lustro alla città: e, concluso il parcheggio, stiamo pensando anche, i una parte che non verrà utilizzata, di realizzare anche una piccola palazzina con monolocali, a uso di parenti di degenti o studi medici».

Iniziano i lavori al parcheggio dell'ospedale del Ponte
da sinistra, l’assessore Civati e l’imprenditore Montalbetti

«Questo è un altro segno di attenzione ai quartieri – ha detto l’assessore competente,  Francesca Strazzi – Perchè si tratta di un intervento concreto per migliorare la qualità della vita dei cittadini e di liberare Giubiano dalla morsa dei parcheggi».

COME FUNZIONERA’

Al Multipiano le auto entreranno e usciranno da via Nino Bixio, o meglio da una strada d’accesso che da via Nino Bixio parte e che sarà realizzata ex novo nel punto in cui ora si sta eliminando il verde.

L’attuale entrata diventerà un passaggio pedonale, come anche l’intera via del Ponte, destinata a diventare pedonale come piazza Biroldi. Una soluzione che si integrerà anche con il piano stazioni: a metà di via del Ponte infatti passerà il sottopassaggio che porta direttamente alla nuova area della stazione dello Stato e alla zona del centro.

Nella nuova area pedonale sarà comunque garantito l’accesso ai mezzi di emergenza, alle ambulanze e ai familiari dei pazienti con apposite aree di sosta breve.

I costi del parcheggio saranno, in ultima istanza, fissati dal proprietario del parcheggio, che però è vincolato ai costi già in uso nella zona: non sarà possibile per lui quindi chiedere più di 1,50 euro all’ora. Inoltre, 85 posti dovranno essere obbligatoriamente dedicati ad un abbonamento utenti frequenti, ai costi comunali, per favorire il parcheggio.

LA SITUAZIONE DURANTE I LAVORI

Il cantiere è già partito, con i lavori di pulizia del verde del tratto che diventerà la strada d’accesso: «L’attuale parcheggio temporaneo però non verrà chiuso subito e totalmente – spiega Civati – Innanzitutto, si cercherà di tenere aperti gli spazi per circa 70 posti anche a cantiere iniziato. Il parcheggio temporaneo verrà eliminato totalmente solo quando inizieranno materialmente gli scavi del multipiano, tendenzialmente all’inizio del 2019».  I lavori dureranno complessivamente  12 mesi, secondo quanto assicura la ditta: «Se possibile, cercheremo pure di farli finire prima».

Nel frattempo, è stato aperto il parcheggio di via Cimone, che costa 2 euro al giorno come l’attuale parcheggio temporaneo, è a poca distanza da piazzale Kennedy, ed è già utilizzato da pendolari e utenti della zona: che hanno lamentato la poca illuminazione in un parcheggio che viene frequentato sempre di più. «Abbiamo ricevuto le segnalazioni e stiamo già provvedendo – ha spiegato Civati – in modo che sia illuminato adeguatamente al più presto»

 

 

Stefania Radman
stefania.radman@varesenews.it

Il web è meraviglioso finchè menti appassionate lo aggiornano di contenuti interessanti, piacevoli, utili. Io, con i miei colleghi di VareseNews, ci provo ogni giorno. Ci sosterrai? 

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Novembre 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Cominciano dal taglio piante i lavori del parcheggio Del Ponte 4 di 9

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.