Coronavirus, le notizie aggiornate di lunedì 2 marzo

La diffusione del virus Covid - 19 (coronavirus) in Lombardia e Veneto comporta provvedimenti e decisioni delle autorità per limitare le possibilità di contagio. Riportiamo qui di seguito gli aggiornamenti in tempo reale, in base alle comuncazioni ufficiali che giungono da Governo, Regione e Comuni

coronavirus

La diffusione del virus Covid – 19 (coronavirus) in Lombardia e Veneto comporta provvedimenti e decisioni delle autorità per limitare le possibilità di contagio.
– I NUMERI UTILI DA CHIAMARE
LE DISPOSIZIONI DI CHIUSURE PREVISTE DALL’ORDINANZA REGIONALE DEL 1 MARZO 

Riportiamo qui di seguito gli aggiornamenti in tempo reale, in base alle comunicazioni ufficiali che giungono da Governo, Regione e Comuni


LUNEDI’ 2 MARZO


ORE 10.30

“Il collega assessore Alessandro Mattinzoli è risultato positivo al Coronavirus, pertanto, come previsto per gli operatori dei servizi essenziali di pubblica utilità, tutta la Giunta si sottoporrà ai test di accertamento. Per questo siamo stati costretti a rinviare la visita agli
ospedali di Lodi, Codogno e Cremona”. Lo riferiscono in una nota il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e l’assessore al Welfare Giulio Gallera.


DOMENICA 1 MARZO

ORE 21.OO – Quattro casi in Provincia di Varese 

Regione Lombardia comunica i numeri dei contagiati. I casi sono così divisi: Bergamo 209, Brescia 49, Como 2, Cremona 214, Lecco 2, Lodi 344, Monza e Brianza 6, Milano 46 di cui 18 a Milano città, Mantova 4, Pavia 78, Sondrio 3, Varese 4. In verifica 23.


ORE 18.30 – Le ordinanze e le restrizioni fino all’8 marzo 

Cinema, teatri e palestre chiuse. Un metro di distanza nei locali pubblici


ORE 16.00 – Alle 17.30 la conferenza in Regione Lombardia 

Domenica 1 marzo, la conferenza stampa per fare il punto sulla situazione del Coronavirus è convocata alle ore 17.30.


ORE 15.40 – Parigi, chiuso il Louvre 

A Parigi i dipendenti del Louvre si sono riuniti in assemblea, e per oggi l’accesso al museo è stato bloccato. Le autorità francesi hanno vietato gli eventi pubblici di massa, annullando la mezza maratona e non le partite di calcio, ma senza includere nelle misure di prevenzione i musei.


ORE 15.30 –  Gli assessori regionali Gallera e Foroni visitano Codogno e Lodi

Domani Gallera e Foroni, saranno alle ore 9.30 all’ospedale di Lodi da dove si collegheranno con Palazzo Lombardia per partecipare alla seduta di Giunta convocata per le 10. A seguire è previsto uno spostamento a Codogno, dove i rappresentanti della Giunta del presidente Fontana si recheranno in ospedale e incontreranno il sindaco. La giornata, presumibilmente nel primissimo pomeriggio, proseguirà con una visita anche all’ospedale di Cremona.


ORE 15.20 – Tende triage nelle carceri di tutta la Lombardia 

Carceri, tende all’esterno per i nuovi detenuti

 


ORE 14.40

Chiude a Roma, per motivi precauzionali, San Luigi dei Francesi dopo che un sacerdote è risultato positivo al Coronavirus. La chiesa è famosa in tutto il mondo perché custodisce alcuni dei più celebri dipinti del Caravaggio.

Coronavirus, chiude a Roma San Luigi dei Francesi


ORE 10.15

American Airlines ha annunciato che sospenderà i voli diretti a Milano. La restrizione è in programma fino al 24 aprile.


SABATO 29 FEBBRAIO


ORE 20.00

L’assessore regionale alla Sanità Gallera ha aggiornato in serata i dati sulla situazione Coronavirus in Lombardia. Due le buone notizie comunicate dall’assessore: «Innanzitutto 60 persone sono già guarite e gli accessi giornalieri agli ospedali continuano a diminuire: si è passati dai 44 del 26 febbraio, ai 39 del 27 febbraio, ai 28 di ieri». A Varese i dati forniti segnalano un quarto caso.

Secondo i dati ufficiali diramati da Regione Lombardia, il numero dei contagiati è salito a 615 a fronte di 5.723 tamponi eseguiti e il numero dei decessi è pari a 23. «Tutte persone – ha detto Gallera – particolarmente anziane, tutte con patologie presenti e quadro clinico compromesso».

Ecco numeri di contagiati e percentuali per provincia rispetto al numero totale

Bergamo: 110 (18%)

Brescia:14 (2%)

Como: 1 (0%)

Cremona: 136 (22%)

Lodi: 237 (39%)

Monza Brianza: 6 (1%)

Milano: 30 (5%)

Mantova: 1 (0%)

Pavia: 55 (9%)

Sondrio: 3 (0%)

Varese: 4 (1%)

In fase di verifica: 18


ORE 19.00

«Oggi siamo rimasti parecchio tempo in video conferenza con il Governo e con tutte le altre regioni prima e con le tre regioni più interessate poi – ha spiegato il vicepresidente di Regione Lombardia Sala -. L’atto che verrà assunto è un decreto della presidenza del consiglio dei ministri. Come è già stato detto per la Lombardia sarà prevista la sospensione dell’attività delle scuole. Le scuole però non saranno chiuse. Sarà possibile far entrare il personale per la sanificazione. Sarà possibile per i docenti entrare ad esempio per attivare l’e-learning. Sarà possibile far entrare il personale amministrativo. Sempre nel provvedimento in via di adozione sarà prevista la sospensione delle manifestazioni pubbliche. Si lavora ora su tutti quei provvedimenti atti ad evitare gli assembramenti».


ORE 18.30

Siamo a 5723 tamponi realizzati – ha spiegato l’assessore al welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera nella conferenza stampa per fare il punto sulla giornata -. Abbiamo oggi ricoverato 256 pazienti più quelli in terapia intensiva che sono 80 (meno rispetto a ieri). Siamo arrivati in Lombardia complessivamente a 23 decessi, tutti con le stesse caratteristiche: persone anziane con un quadro clinico compromesso e patologie preesistenti. Ad oggi sono 60 i pazienti che sono stati dimessi perché guariti virus. Sono in calo anche gli accessi giornalieri in ospedale. Erano 44 il 26 febbraio, 39 il 27 febbraio e 28 nella giornata di ieri venerdì 28 febbraio.


ORE 18

Sono 1049 persone contagiate dal nuovo Coronavirus. Il 52% dei casi è in isolamento domiciliare (presso la propria abitazione) perché non richiedono ricoveri mentre le persone ricoverate con sintomi sono 401 delle quali 105, ovvero il 10%, sono in terapia intensiva.
Il bollettino della giornata, come ormai di consueto, arriva dal responsabile della Protezione civile nazionale Borrelli che spiega: nella giornata di oggi registriamo 8 decessi di persone risultate positive al virus, sei delle quali in Lombardia. Si tratta in tutti i casi di persone anziane e con complicazioni. Ad oggi siamo arrivati a 18.500 tamponi effettuati. Il totale della distribuzione dei contagiati vede 552 casi in Lombardia il 52%, 189 in Veneto il 18% e 213 in Emilia Romagna.

borrelli

ORE 17.00

Non esiste alcun focolaio di coronavirus a Rescaldina. E’ il sindaco Gilles Ielo a darne comunicazione ufficiale con un comunicato sul proprio profilo Facebook oggi, sabato 29 febbraio, alle 18. Ecco il comunicato:

LEGGI LA NOTIZIA


ORE 15.00

Il Governo dà il via libera alla richiesta di Regione Lombardia: le limitazioni scattate domenica scorsa per la limitazione della diffusione del rischio contagio da nuovo Coronavirus sono state prorogate per un’altra settimana almeno per quanto riguarda le scuole, ovvero fino all’8 marzo.

Scuole e asili: un’altra settimana di chiusure e limitazioni


VENERDI’ 28 FEBBRAIO


ORE 22.45

Il Consiglio dei Ministri ha approvato questa sera le prime misure urgenti di sostegno ai cittadini e alle imprese della zona rossa: sospensione di mutui e bollette, ma anche procedure per l’accesso facilitato al Fondo di garanzia per le imprese e misure per i lavoratori

Coronavirus: approvate dal Consiglio dei Ministri le misure di sostegno economico


ORE 21.10

Sono tre i casi accertati in provincia di Varese. Dopo il primo annunciato questa mattina in serata Regione Lombardia, ricoverato all’Ospedale di Busto Arsizio, la Regione ha comunicato che ci sono altre. due persne risutate positive e ricoverate all’Ospedale di Varese

Tre casi di Coronavirus in provincia. Due a Varese e uno a Busto Arsizio


ORE 21.00 

L’assessore regionale Gallera ha aggiornato i numeri dell’epidemia di coronavirus suddivisi per provincia: «Ad oggi le persone positive sono 531 (il 10% è personale sanitario), di questi 235 sono ricoverati e 85 in terapia intensiva. I decessi di persone con Coronavirus sono 17».

Ecco i dati per provincia:

– Bergamo: 103 pari al 19%

– Brescia: 13, 2%

– Cremona: 123, 23%

– Lodi: 182, 34%

– Monza e Brianza: 6, 1%

– Milano: 29, 5%

– Pavia: 49, 9%

– Sondrio: 3, 1%

– Varese: 3, 1%

in fase di verifica: 20, 4%

 


ORE 19.20

La conferenza dei rettori delle università lombarde ha deciso di prolungare le chiusura degli atenei per un’altra settimana

Coronavirus: un’altra settimana di chiusura per le università lombarde


ORE 19.15

I medici compatti: “Non è il momento di abbassare la guardia”


ORE 18.00

Sono 821 le persone che ad oggi risultano contagiate da Coronavirus nel nostro Paese. Di queste oltre la metà sono asintomatiche o presentano sintomi lievissimi e sono in isolamento domiciliare. A fronte di 46 persone perfettamente guarite si registrano 21 decessi, di cui tre nella giornata odierna.
Sono i numeri forniti nel tardo pomeriggio del responsabile nazionale della Protezione civile Angelo Borrelli nel corso della quotidiana conferenza stampa di aggiornamento sull’epidemia da Coronavirus.
“Il dato significativo è proprio quello delle persone contagiate ma asintomatiche o lievi – ha detto Borrelli – Sono 412, a fronte di 345 ricoverati in ospedale di cui 64 in terapia intensiva”.

ORE 17.00

Conferenza stampa in diretta da Palazzo Lombardia


ORE 15.00

“In base ai casi accertati la diffusione del virus è ancora circoscritta e l’incidenza è alta in alcune aree pari a circa al 4% della popolazione regionale. Il COVID-19 per il 90% dei pazienti è facilmente risolvibile, ma nel restante 10% dei casi, soprattutto se anziani o con un quadro clinico compromesso, richiede il passaggio in terapia intensiva. Nelle zone ad alta incidenza gli ospedali (Codogno, Lodi, Cremona, Alzano) hanno dovuto affrontare situazioni emergenziali sia per l’elevato numero di casi, sia perchè l’11% delle positività riguarda operatori sanitari. Fino ad oggi il resto della rete ospedaliera è ancora in grado di dare risposta“.

Lo comunica – in una Nota – Regione Lombardia sottolineando come “dalle prime evidenze ogni soggetto positivo trasmette il COVID-19 ad altre 2 persone (r0=2). Se la diffusione si estende, gli ospedali andranno in grave crisi non solo per i ricoveri da Coronavirus ma per tutti i pazienti. Infatti, sono numerose le patologie che richiedono il ricorso alle cure intensive ma i posti disponibili sono limitati”. “Le malattie che richiedono un ricovero in terapia intensiva – prosegue la Nota – sono molteplici e possono verificarsi in tutte le età; possono interessare i neonati, i pazienti malati da molto tempo o persone che poco prima stavano bene, come i soggetti traumatizzati o quelli sottoposti ad interventi chirurgici difficili ed impegnativi”.

“Per questo – conclude la Nota – è stato necessario adottare le misure restrittive previste dal DPCM del 25 febbraio che, alla luce dei dati ad oggi disponibili, si sono rivelate corrette in quanto consentono di contenere, o perlomeno rallentare, la diffusione del virus.


ORE 14.00

Gli ultimi aggiornamenti del primo caso individuato a Busto Arsizio

Caso di coronavirus a Busto, il sindaco: “Nessun allarme e massima fiducia nei medici”


ORE 13.40

Pesanti effetti collaterali

Il panico da coronavirus ha svuotato le mense dei poveri. Broglia: “Siamo in difficoltà”


ore 13.15

È stato dimesso il primo paziente che si è registrato in Canton Ticino. L’uomo, di 70 anni, era stato ricoverato in una struttura del Luganese martedì scorso.


ORE 12.30

Emergenza la scorsa notte all’ospedale di Lodi dove si è registrata un’impennata di casi. 51 le persone che si sono presentate. Di questi molti con sintomi importanti e 17 pazienti hanno avuto bisogno di un ricovero in terapia intensiva. Alcuni sono stati trasferiti in altri ospedali.


ORE 11.30

Primo caso di Coronavirus in provincia, è un 74enne in osservazione a Busto Arsizio


ORE 10.20

Secondo caso di contagio in Ticino smentito successivamente

La Svizzera vieta manifestazioni con più di mille persone

ORE 9.30

Coronavirus, EasyJet riduce il numero di voli


ORE 9.15

Nuovi casi positivi in Svizzera: in tutto sono dieci di cui nove relativi a persone in buone condizioni.  Gli ultimi tre positivi sono due a Basilea ( due cittadini che erano stati recentemente a Milano) e uno a Vaud. In attesa di conferma della positività anche una trentenne di Zurigo.


ORE 8.00

La situazione descritta dall’Assessore lombardo Gallera:
126 ricoverati nella sola giornata del 24 febbraio, 44 in quella del 25 e 39 nella giornata di mercoledì.

In tutto 216 persone ricoverate sulle 403 risultate positive :72 in provincia di Bergamo, 10 Brescia, 91 Cremona, 159 Lodi, 5 Monza e Brianza, 15 Milano, 36 Pavia, 3 Sondrio e 12 in corso di verifica. Complessivamente i decessi in Lombardia, relativi a pazienti in stato di salute già molto compromesso, è di 14 persone.


GIOVEDI’ 27 FEBBRAIO

ORE 23.30

Coronavirus, Sala: “Nostri provvedimenti per il bene dell’Occidente”


ORE 17.30

I nuovi casi diminuiscono, la Lombardia vuole voltare pagina

La conferenza stampa da Palazzo Lombardia

ORE 17.15

Nuovi casi di coronavirus in Svizzera. In Ticino polemica sulle scuole aperte


ORE 16.00

Tampone positivo al Coronavirus per una famiglia a Borgo Ticino. Al momento, tutti e tre non presentano particolari sintomi. Si attende la conferma delle analisi dall’Istituto Superiore di Sanità.

Tre persone contagiate dal Coronavirus a Novara


ORE 15.00

https://www.malpensanews.it/2020/02/coronavirus-tre-milioni-di-controlli-negli-aeroporti-italiani/846466/


ORE 14.00

La conferenza stampa da Berna

Svizzera: contro il coronavirus responsabilità individuale e solidarietà


ORE 13.45

Lugano-Ambrì Piotta, derby a porte chiuse per il coronavirus


ore 13.00

Fontana: “Indossare la mascherina non è allarmismo”


ore 12.30

Buone notizie per la Lombardia: 37 persone sono guarite


ORE 12.00

Ferie forzate per i negozi cinesi, si moltiplicano le chiusure anche nel Varesotto

ORE 11.45

Anche a Gavirate si ferma il mercato


ORE 11.30

L’Istituto superiore si Sanità interviene per chiarire la situazione dei casi di contagio in corso. Dei 400 casi dichiarati nelle regioni perchè il tampone è risultato positivo, al momento solo in 190 casi c’è stata la controprova con i test di controllo che avvengono all’Istituto superiore di sanità. Anche i casi sintomatici che risultano positivi sono contagiosi solo in minore quantità

I casi sospetti per COVID-19 vengono inizialmente testati presso i laboratori di riferimento individuati dalle Regioni . Sui casi che risultano positivi l’ISS effettua test di conferma all’infezione da SARS-CoV-2. Solo quelli risultati positivi al secondo test sono casi “confermati” e inviati alle autorità sanitarie internazionali


ORE 10.45

Pillole antipanico dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per non aver paura di…

  1. Restare senza cibo: non è necessario fare scorte di generi alimentari. Gli esercizi commerciali, nelle zone che attualmente non sono sede di focolai epidemici, restano aperti e garantiscono il rifornimento di tutti i prodotti, non soltanto quelli di prima necessità.
  2. Rimanere senza prodotti per l’igiene delle mani: anche se, a causa della paura generata dal contagio, le farmacie e altri punti vendita possono rimanere sprovvisti di gel o soluzioni per l’igiene delle mani, va ricordato che il lavaggio con acqua e sapone, se ben effettuato, garantisce una perfetta igiene anche nei confronti del virus SARS -CoV-2. Qualora voleste approfittare della comodità di un gel o di una soluzione per l’igiene delle mani a base idroalcolica da portare con voi e da usare in qualunque situazione, segnaliamo che questi prodotti possono essere preparati anche da alcune farmacie come prodotti galenici provvisti di apposita etichetta. Suggeriamo di scegliere quelli con una percentuale di alcol pari ad almeno il 60%.
  3. Essere contagiati dagli animali da compagnia: sebbene si possa ipotizzare che il SARS -CoV-2 sia originato da un serbatoio animale, il contagio della malattia da coronavirus (COVID-19) è interumano. E’ comunque una buona regola igienica, per proteggersi da altri patogeni più comuni, lavarsi le mani con acqua e sapone dopo avere accudito gli animali.

ORE 10.30

Quattro casi di coronavirus in Svizzera


ORE 9.15

Il commissario per l’emergenza Angelo Borrelli della Protezione civile ha dichiarato che oggi verranno superati i tre milioni di controlli negli aeroporti e 180.000 nei porti italiani da parte di volontari e personale del Dipartimento, come misura di contenimento del Covid-19.

Il Governatore Fontana ha annunciato che sarà presa nel weekend la decisione sul prolungamento della chiusura delle scuole

ORE 9.00

Confermato un secondo caso di contagio in Svizzera. Si tratta di un giovane di 28 anni residente a Ginevra che era stato recentemente a Milano. L’uomo present sintomi influenzali lievi ed è ricoverato in ospedale. Una quindicina di colleghi è stata messa in quarantena al proprio domicilio. La notizia è stata data dal Dipartimento cantonale della sanità. Alle 14 è prevista una nuova conferenza stampa dell’Ufficio federale di sanità pubblica


MERCOLEDI’ 26 FEBBRAIO

ore 21.50

Una dipendente della Regione è risultata positiva al test del coronavirus. Il tampone effettuato sullo stesso presidente Fontana è risultato negativo ma lui si mette in isolamento preventivo.

ore 20.45

Salgono a 305 le persone contagiate da Coronavirus in Lombardia. Lo comunica in una Nota la Regione
Lombardia aggiornando i dati rispetto ai tamponi risultati
positivi.
“Ancora una volta – ha commentato il presidente Fontana
ringrazio tutti coloro che sono in campo per fronteggiare questa
emergenza, in particolare medici, personale sanitario e
volontari della Protezione civile”.


ORE 20.00

“Il dipendente regionale sottoposto ad accertamenti sanitari non e’ in forza all’assessorato al Welfare e non è un tecnico dell’Unità di crisi che sta coordinando l’emergenza Coronavirus”. Così Regione Lombardia, in una nota.


ORE 18.30

CONFERENZA STAMPA ANNULLATA IN REGIONE LOMBARDIA

Caso sospetto di coronavirus nello staff del presidente Fontana


ORE 18.25

Coronavirus: ecco i provvedimenti adottati dalla Svizzera

ORE 18.15

La diretta dal Dipartimento della Protezione civile con il commissario per l’emergenza Angelo Borrelli

Sono 400 i contagiati per il Coronavirus in Italia: 258 in Lombardia, 71 in Veneto, 47 in Emilia Romagna, 11 in Liguria, 3 in Piemonte, Lazio e Sicilia; 2 in Toscana uno a Bolzano e uno nelle Marche. Il numero dei deceduti resta fermo a 12, sale a 3 quello delle persone guarite. Oltre la metà dei positivi non ha bisogno di cure ospedaliere e 4 casi su 5 presentano sintomi lievi.


ORE 18.00

La diretta da Bellinzona sulla situazione del Cantone Ticinese


L’appello dei medici di base, anche loro in prima linea in questa emergenza sanitaria. Ricordano che, in caso di malattie febbrili, non si deve accedere direttamente al pronto soccorso, né agli ambulatori di continuità assistenziali o dai propri medici di base. Il comportamento da tenere è quello di contattare telefonicamente il proprio medico che farà la prima valutazione dei sintomi e della storia clinica e valuterà o meno la visita definendo le modalità di accesso.

In caso di sospetto, il medico inviterà il paziente a contattare il 112 e/o il reparto di malattie infettive. In ogni caso non si deve affollare gli ambulatori medici e per informazione comporre
il nr 1500 del Ministero e il numero verde 800894545 di Regione Lombardia

Medici di famiglia: “Venite solo su appuntamento”

ORE 14.45

Permesso di circolazione: come ottenerlo nei giorni di sospensione delle attività


ORE 14.30

Bar e pub di nuovo aperti dopo le 18. Regione Lombardia ha deciso di regolamentare il servizio dei locali pubblici per venire incontro alle esigenze del commercio nel rispetto delle condizioni di sicurezza.  Per evitare assembramenti, il servizio bar dovrà essere gestito solo al tavolo dal personale e non direttamente al bancone. Il sindaco di Busto Arsizio Emanuele Antonelli aveva già dato disposizioni analoghe nella giornata di ieri

 “I bar e/o pub che prevedono la somministrazione assistita di alimenti e bevande – si legge sul sito della Regione – non sono soggetti a restrizioni e pertanto possono rimanere aperti come previsto per i ristoranti, purché sia rispettato il vincolo del numero massimo di coperti previsto dall’esercizio”

Coronavirus, le precisazioni del sindaco per “aggirare” lo stop ai bar dalle 18

ORE 14.00

A scuola torna l’obbligo del certificato medico per assenze superiori ai 5 giorni


ORE 12.45

In merito ai due pazienti ricoverati da ieri all’ospedale di Legnano perchè positivi al coronavirus, il sindaco di Rescaldina Gilles Ielo invita la popolazione a non creare allarmismi. I ricoverati sono un medico dell’ospedale di Alzano Lombardo, nella Bergamasca, e un suo parente. Le loro condizioni sono buone.

Il sindaco rassicura di aver ricevuto notizie in merito al caso e che non esistono focolai nel territorio di Rescaldina.

“Nessun allarme in città”: il sindaco tranquillizza i cittadini


ORE 12.40

Secondo gli ultimi dati forniti dal Dipartimento della Protezione civile si conta una vittima in più: si tratta di un 69enne lombardo in Emilia Romagna ricoverato nel Piacentino per gravi patologie respiratorie.
È guarita la paziente cinese ricoverata da giorni allo Spallanzani. Era stata la prima paziente registrata in Italia. Lei con il marito, anche lui guarito, erano in vacanza nel nostro paese

Secondo gli ultimi dati forniti dal Dipartimento della Protezione civile ci sono , dodici morti, 375 i pazienti in tutta Italia con 259 in Lombardia di cui 4 minori. I tamponi effettuati sono stati 9462

I contagi divisi per regione

La Lombardia registra 259 casi, Veneto 71 casi, Piemonte 3, Lazio 3, Liguria 3, Marche 1 e Bolzano 1. Sono queste le cifre fornite dal commissario straordinario Angelo Borrelli.

ore 12.15

ore 12.00

Conferenza stampa del Ministro Speranza con il Commissario Europeo

 

ORE 11.40

L’Istituto Dalla Chiesa apre la scuola virtuale


ORE 11.30

L’ospedale di Como: “Se sospettate un contagio, non venite in pronto soccorso”


ORE 11.00

Il Comune di Gorla Maggiore mette in guardia dalle truffe:
Si stanno verificando truffe verso la cittadinanza con persone che si presentano a domicilio per eseguire il tampone al domicilio. Si invita la cittadinanza a prestare la massima attenzione, nessuno è autorizzato a recarsi al domicilio, e nel caso contattare immediatamente le forze dell’ordine.
POLIZIA LOCALE: 0331614026
CARABINIERI DI GORLA MINORE: 0331 601003


ORE 10.00

Nella notte è salito a 259 il numero delle persone contagiate da Coronavirus e, fra loro, ci sono anche 4 minori, di cui una bimba di 4 anni. Altri due hanno 10 e 15 anni. Due sono già stati dimessi e gli altri due stanno effettuando gli accertamenti del caso.


ORE 9.30

La Polizia di Stato ha segnalato la diffusione sui social media di molti messaggi falsi, le cosiddette fake news, che generano allarme ingiustificato.

A questo proposito, la Polizia invita i cittadini a non condividere eventuali messaggi di allarme ricevuti e segnalarli tramite il sito https://www.commissariatodips.it/


ORE 8.30

Sono diventati due i casi accertati di coronavirus all’interno dell’ospedale di Legnano. Le due persone ricoverate all’interno del nosocomio legnanese sono state entrambe trasportate in ambulanza e non sono dunque passati dal Pronto Soccorso. La conferma – scrive Legnanonews – arriva da Regione Lombardia.

Due casi di Coronavirus all’ospedale di Legnano: uno è un primario dell’ospedale di Alzano Lombardo

ORE 8

L’ordinanza regionale a firma del governatore Attilio Fontana, emanata allo scopo di contendere la diffusione del Coronavirus, impone restrizioni anche nelle aperture dei mercati. Il presidente della Regione Lombardia, in accordo con il ministro della Salute Roberto Speranza, ha infatti disposto la sospensione di tutti i mercati nelle sole giornate di sabato e domenica, fino a nuovo ordine.

Laveno, Tradate e Saronno mercati chiusi anche durante la settimana


 

MARTEDì 25 FEBBRAIO


ORE 21

C’è la conferma di un caso positivo al nuovo Coronavirus ricoverato all’ospedale di Legnano, già attrezzato per accogliere i pazienti. Si tratta di un medico dell’ospedale di Alzano Lombardo

Un caso di Coronavirus all’ospedale di Legnano: è un primario dell’ospedale di Alzano Lombardo


ORE 18.22

Il Commissario della Protezione Civile Angelo Borrelli ha dato una panoramica sui dati a livello nazionale. Sono 322 le persone contagiate in Italia e i decessi sono 10. “Per quanto riguarda i decessi si tratta di una popolazione anziana“.

«La malattia è grave nelle categorie di età molto avanzata – ha spiegato il dottor Giovanni Rezza Dirigente di Ricerca dell’Istituto Superiore di Sanità -. Si tratta di soggetti che normalmente vengono protetti attraverso un vaccino, per quanto riguarda l’influenza normale, cosa che nel caso del Nuovo Coronavirus non è possibile»


ORE 18.00

Nel punto della situazione fatto da Regione Lombardia gli ultimi dati sulla diffusione del Virus. Sono 3500 i tamponi fatti fino ad ora. Di questi 1752 sono quelli che sono stati processati e 240 quelli che hanno dato una positività al contagio.


ORE 16.15

è un primo caso di positività al nuovo Coronavirus (Covid-19) confermato in Svizzera. Lo ha indicato poco fa L’Ufficio federale della sanità (UFSP), annunciando una conferenza stampa a Berna alle 17.00 per dare ulteriori approfondimenti.

Primo caso di coronavirus in Canton Ticino: è un 70enne ricoverato a Lugano


ORE 15.00

Cresce il numero dei malati nel nostro Paese: 288 al momento in venti province. Stop alle gite scolastiche fino al 15 marzo.


ORE 13.00

Sportelli chiusi: il medico si cambia “on line”


ORE 12.45

I servizi sociali nei giorni del Coronavirus: centro diurno aperto, bocce e scopone chiusi. Limiti solo per le attività ludiche per gli anziani che non hanno bisogno di assistenza. Intanto, continua l’attività del tavolo permanente e si segnalano altri sportelli online

Centro diurno aperto, bocce e scopone chiusi: i servizi sociali nei giorni del Coronavirus


ORE 12.30

Notizia falsa sulla chiusura delle scuole fino al 5 marzo. Il Ministro Lucia Azzolina: «Sono costretta a ripeterlo: in questa fase alimentare false notizie sulla chiusura delle scuole è da irresponsabili. Le decisioni vengono prese e comunicate dalle autorità competenti. Quindi il consiglio è questo: ascoltare solo le fonti ufficiali».


ORE 12.15

Aggiornamento fornito dalla Protezione civile. Sono 283 le persone contagiate dal nuovo coronavirus Sars-CoV-2 in Italia. Di queste 7 persone sono decedute e 1 persona è guarita. Questi i dati ufficiali comunicati oggi nella conferenza delle ore 12 dal Commissario per l’emergenza della Protezione civile, Angelo Borrelli.
Nelle singole Regioni il numero di contagiati è il seguente:
Regione Lombardia: 212, di questi 21 sono in terapia intensiva, 77 ricoverati, i rimanenti sono in isolamento
Regione Veneto: 38
Regione Emilia Romagna: 23
Regione Piemonte:3
Lazio: 3 (i 2 turisti cinesi e il ricercatore dimesso)
Toscana: 2
Sicilia: 1
Provincia Autonoma di Trento e Bolzano: 1

A livello generale, i pazienti ricoverati con sintomi sono 109, 29 sono in terapia intensiva, mentre 137 si trovano in isolamento domiciliare.


ORE 11.30

riunione regione lombardia con governo e protezione civile

 In corso  un vertice tra il Governatore Attilio Fontana , il premier Conte e Capo della Protezione civile Borrelli


ORE 11.00

Il Sindaco Davide Galimberti ha deciso lo stop ai carri del carnevale

Coronavirus, sospesa la sfilata del Carnevale di Varese

L’Arcidiocesi Ambrosiana puntualizza l’attività religiosa come modificata dall’ordinanza di regione Lombardia

Niente messe, ma chiese aperte e funerali e matrimoni in forma riservata


ORE 10.15

Saronno, annullato il mercato del mercoledì


Ore 10.00

Sono salite a 206 le persone contagiate da Coronavirus in Lombardia. Sono stati eseguiti circa 1800 tamponi.


ORE 9.30

Uno studente di Binago si trova in isolamento volontario insieme alla sua famiglia da ieri pomeriggio. Il ragazzo è rientrato venerdì da Codogno dove frequenta un istituto agrario. Il sindaco  ricorda che  la misura è preventiva e i soggetti sono quotidianamente in contatto con l’ATS. Ad oggi non si riscontra alcun sintomo e il ragazzo è in buone condizioni di salute.

Il sindaco di Cairate: “Denuncia per chi diffonde fake news sul Coronavirus”

Primo caso in Sicilia: si tratta di una turista proveniente da Bergamo ricoverata all’ospedale Cervello di Palermo. La donna è risultata positiva al test. Tutto il gruppo di turisti è stato messo in quarantena. La donna è stata messa in isolamento.

Il numero dei contagi in Italia è salito oltre i 230. Al momento la regione con il più alto numero di casi è la Lombardia con 173 seguono il veneto con 33, l’Emilia Romagna con 18, il Piemonte con 3 , tre anche in Lazio e uno in Alto Adige, Sicilia e Toscana.

Positivo al tampone anche un imprenditore di Firenze che ha aziende in Oriente. Si tratterebbe di un imprenditore di sessant’anni che ha aziende in Oriente. L’uomo era rientrato dall’Asia ai primi di gennaio. Sono in corso le indagini per capire l’origine dell’infezione.


LUNEDI’ 24 FEBBRAIO


ORE 20.45 – TRENORD, MODIFICHE ALLA CIRCOLAZIONE E SANIFICAZIONE DELLE CARROZZE 

Trenord, modifiche alla circolazione e sanificazione dei convogli


ORE 20.30 – ECCO COME BANCO ALIMENTARE E CARITAS CONTINUANO IL SERVIZIO

Coronavirus, come Banco Alimentare e Casa della Carità continuano il loro servizio


ORE 19.30 –  SETTIMA VITTIMA ITALIANA 

Sono sette le vittime in Italia per il coronavirus, sei in Lombardia e una in Veneto. E’ morto all’ospedale Sant’Anna di Como il paziente trasferito dal Lodigiano nel fine settimana risultato positivo al tampone sul Coronavirus. L’uomo, 62 anni, residente a Castiglione d’Adda, già dializzato, presentava una serie di importanti patologie croniche pregresse. Aveva contratto il Covid-19 ed era stato trasferito nell’ospedale comasco.

Un’altra vittima di Castiglione d’Adda aveva 80 anni: è morto all’ospedale Sacco di Milano. Giovedì scorso era stato portato dal 118 all’ospedale di Lodi per un infarto. L’ottantenne è stato ricoverato in rianimazione e poi, risultato positivo al virus, trasferito al Sacco di Milano dove è deceduto. In Lombardia i contagiati sono saliti a 172. In Veneto invece i casi confermati sono saliti a 32.


ORE 19.00 – LA COMUNICAZIONE DEL SINDACO DI VARESE DAVIDE GALIMBERTI 

“Alle 19 di questa sera volevo aggiornarvi sulla giornata che si sta chiudendo. Continuiamo ad essere in stretto contatto con le autorità regionali e nazionali, che stanno gestendo in prima linea questa situazione. Da parte nostra proseguiamo il lavoro del tavolo permanente, con l’obiettivo di attuare sul nostro territorio tutte le indicazioni che arrivano ai Comuni per ridurre il più possibile i disagi per cittadini e aziende. I servizi primari ed essenziali del Comune di Varese restano comunque attivi, nei limiti di quanto stabilito da Regione e Governo, infatti, la vita ordinaria della nostra città può andare avanti con le dovute attenzioni dettate dalla situazione che stiamo vivendo. Senza allarmismi ma rispettando i consigli di prevenzione assolutamente fondamentali che sono stati diffusi in questi giorni e fidandoci delle misure in atto per contrastare la diffusione del contagio. Inoltre, ho voluto informare tutte le componenti politiche del Consiglio comunale sulla situazione ora in atto in città e ho convocato una conferenza capigruppo per questa sera. Tra la serata di ieri e questa mattina sono state inviate poi da Palazzo Estense specifiche comunicazioni sull’applicazione dell’ordinanza, il cui testo è disponibile sul sito di Regione Lombardia, a scuole, famiglie, esercenti commerciali, associazioni e società sportive. Oggi, insieme ai componenti della giunta, ho anche incontrato direttamente alcune categorie per confrontarci sull’attuazione delle misure regionali. Qui tutte le info: bit.ly/2v6eN5T


ORE 18.00 – IL CALO NELLE BORSE

Il coronavirus “colpisce” Piazza Affari: Ftse Mib – 5,7%


ORE 18.00 – IL PUNTO NELLA CONFERENZA STAMPA REGIONALE

In Lombardia analizzati 1.500 tamponi per un totale di 172 persone contagiate: “Il 90% rimane nell’area del primo focolaio. Fontana ha poi annunciato che «presto verranno prese dal governo misure di salvaguardia per lavoratori e attività che stanno subendo un danno da questa situazione».


ORE 17.00 – CONFERENZA STAMPA DEL CONSIGLIO DI STATO DELLA SVIZZERA

La Svizzera si prepara al Coronavirus: “Non immaginabile il blocco dei frontalieri”. Al momento nel Canton Ticino non si prevedono sospensioni di attività pubbliche o limitazioni ai frontalieri: “Solo in ambito sanitario sono 3.800”

La Svizzera si prepara al Coronavirus: “Non immaginabile il blocco dei frontalieri”


ORE 16.45 – NUOVE PRECISAZIONI DALLA REGIONE SULLE LIMITAZIONI PREVISTE DALL’ORDINANZA DI CONTENIMENTO

Bar, mercati, ristoranti e palestre: la Regione spiega meglio le limitazioni previste


ORE 16.45 – IL DOTTOR GROSSI NELLA TASK FORCE MINISTERIALE

Il Prof. Paolo Grossi, Direttore delle Malattie Infettive dell’Ospedale di Circolo di Varese, è stato inserito dal Ministro della Salute, Roberto Speranza, nella task force nazionale per il contenimento dell’infezione da Coronavirus (LEGGI QUI).


ORE 16.45 – COOP LOMBARDIA: “50% IN PIU’ DELLE VENDITE NEL WEEKEND” 

COOP Lombardia su Coronavirus: “Scorte precauzionali ingenti, come si era verificato in situazioni analoghe come nel caso del contagio da Sars di inizio anni 2000, che hanno determinato nel corso del week end appena trascorso un aumento delle vendite stimabile in un +50% a partire dall’epicentro della crisi (Milano e Lombardia) e via via a scalare allontanandosi da quei territori”. E assicura: “I rifornimenti di merci sono regolari e continuativi con i magazzini che funzionano a pieno ritmo. Rimane invece la difficoltà di approvvigionamento di articoli quali in particolare gel disinfettanti e mascherine che sono andati esauriti e per i quali si sta provvedendo, contando di poterli riavere in assortimento nei prossimi giorni”.

 


ORE 16.30 – I SERVIZI CARITAS APERTI CON RESTRIZIONI 

Coronavirus, le notizie aggiornate di mercoledì 26 febbraio


ORE 16.00 – L’APPELLO DI AVIS: “CONTINUATE A DONARE IL SANGUE”

L’appello dell’Avis: “Continuate a donare il sangue, non ci sono pericoli con il Coronavirus”


ORE 15.45 – LA SESTA VITTIMA ITALIANA È UN OTTANTENNE DI LODI

Il sesto morto italiano di Coronavirus è un ottantenne della provincia di Lodi. L’uomo è morto oggi  all’ospedale Sacco di Milano, dove era stato ricoverato perchè positivo al tampone, dopo essere stato trasferito per un infarto. L’uomo aveva una polmonite.

E’ la terza vittima di questo lunedì 24

Smentito invece il caso della paziente oncologica della provincia di Crema, inizialmente diffuso.


ORE 15.00 – FONTANA: NIENTE PANICO, ECCO I NUMERI DA CHIAMARE

Fontana, “niente panico, nostro lavoro prosegue con realismo e concretezza”


ORE 14.45 – SESTA VITTIMA ITALIANA

Coronavirus, il sesto morto è un uomo


ORE 14.30 – VIRUS, RIUNIONE SULLA GESTIONE DEI FLUSSI TRANSFRONTALIERI 

Virus, riunione sulla gestione dei flussi transfrontalieri


ORE 14.15 – UN SESSANTENNE DI ALBETTONE POSSIBILE PAZIENTE ZERO

L’uomo attualmente sotto osservazione, ha presentato sintomi influenzali dopo essere stato nelle zone del Lodigiano
In mattinata l’agricoltore sessantenne, risiedente ad Albettone, ha chiamato la farmacia di Vo’ Euganeo
dove solitamente frequenta alcuni locali pubblici, raccontando di essere stato nei giorni precedenti in
alcune zone del basso lodigiano tra cui Codogno. L’uomo avrebbe manifestato sintomi influenzali e, dopo
aver avvisato il sindaco di Albettone ed il 118, è stato messo sotto osservazione in ospedale.


Ore 13.19 – SALGONO A 172 I CONTAGI RILEVATI

Un sessantenne di Albettone il possibile paziente zero Attualmente sotto osservazione, ha presentato sintomi influenzali dopo essere stato nelle zone del Lodigiano.
In mattinata un agricoltore sessantenne, risiedente ad Albettone, ha chiamato la farmacia di Vo’ Euganeo dove solitamente frequenta alcuni locali pubblici, raccontando di essere stato nei giorni precedenti in alcune zone del basso lodigiano tra cui Codogno. L’uomo avrebbe manifestato sintomi influenzali e, dopo aver avvisato il sindaco di Albettone ed il 118, è stato messo sotto osservazione in ospedale.Sono salite a 172 le persone contagiate dal Coronavirus in Lombardia. Lo comunica una nota ufficiale di Regione Lombardia e si tratta dei casi emersi dai controlli avviati in questi giorni.


Ore 13.00 – LEZIONI ONLINE PER L’ISTITUTO PREALPI DI SARONNO

Lezioni online per l’Istituto Prealpi di Saronno. Il preside: «Non vi lasceremo soli»


Ore 12.55 – LA BOCCIOFILA DI CODOGNO E’ STATA A DAVERIO: il sindaco: “Tutto sotto controllo”

La bocciofila di Codogno è stata a Daverio. Il sindaco: “Tutto sotto controllo”


Ore 12.30 – SOSPESO IL MERCATO DEL MERCOLEDI’ A LUINO

Luino, sospeso il mercato del mercoledì


ORE 12.00 – QUINTA VITTIMA NEL LODIGIANO 
La quinta persona positiva al coronavirus a perdere la vita è un uomo di 88 anni di Caselle Landi in provincia di Lodi, per il momento non si sa se l’uomo avesse patologie pregresse o no. Lo ha reso noto il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli durante l’ultima conferenza stampa nel quale è stato aggiornato anche il numero dei casi accertati arrivati a 219 .


ORE 11.00 – 112 IN TILT, “NON CHIAMATE PER CORONAVIRUS“

Il 112 in tilt: “Non chiamate per informazioni sul Coronavirus”

 


ORE 10.30 – SALA: ORDINI DEL GOVERNO NON SI DISCUTONO


ORE 9.10 – QUARTO MORTO, E’ UN ANZIANO DI BERGAMO
«Stanotte è morto un uomo di 84 anni che era ricoverato all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo»: lo ha detto l’Assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera. Ancora non è noto se avesse patologie pregresse. Si tratta della quarta vittima in Italia, la terza in Lombardia.

Coronavirus, muore 84enne a Bergamo


ORE 09.00 – DA QUESTO MOMENTO ATTIVO IL NUMERO DEDICATO AI VARESINI CHE SONO STATI NELEL ZONE DI FOCOLAIO

Coronavirus, i numeri dell’emergenza per varesini e comaschi


ORE 08.00 – OCCHI PUNTATI SUL CANTON TICINO

In una nota del Dipartimento della sanità e della socialità del Canton Ticino, le autorità federali e cantonali fanno sapere che “stanno seguendo costantemente la situazione di diffusione del Coronavirus in Italia. Il Canton Ticino da tempo si sta preparando a gestire i possibili casi di Coronavirus sul territorio e le strutture sanitarie sono pronte“. Oggi “il gruppo di coordinamento allargato deciderà quali ulteriori misure sarà necessario attivare, alla luce dell’evoluzione della situazione nel nord Italia“.

Coronavirus, Ticino: riunione del gruppo di coordinamento allargato


DOMENICA 23 FEBBRAIO

ORE 22.48 – UNA SETTIMANA DI DIVIETI E CHIUSURE

Evitare gli assembramenti: una settimana di divieti e chiusure


ORE 22.30 – STOP AL CARNEVALE

Stop al carnevale: l’ordinanza blocca i carri


ORE 21.21 – IL TESTO DELL’ORDINANZA


ORE 20 – ECCO TUTTE LE DISPOSIZIONI DECISE DA REGIONE LOMBARDIA

Coronavirus, ecco tutte le disposizioni decise da Regione Lombardia e Governo


ORE 19.35 – È IN CORSO L’INCONTRO TRA SINDACI E ASSESSORE GALLERA PER L’ILLUSTRAZIONE DEI PROVVEDIMENTI DECISI DA REGIONE LOMBARDIA IN ACCORDO CON IL GOVERNO

Generico 2018

ORE 19.03 – IL SINDACO DI VARESE SCRIVE ALLE SCUOLE DELLA CITTÀ

Coranavirus,ospese le attività scolastiche a Varese. Il sindaco scrive alle scuole


ORE 18.48 – I NUMERI DEL CONTAGIO IN LOMBARDIA

Coronavirus, 112 i casi in Lombardia


ORE 18.41 – LE MISURE MESSE IN ATTO DAL GRUPPO FS ITALIANE

Coronavirus, le misure messe in campo dal Gruppo Fs Italiane


ORE 18.21 – LE MISURE CHE REGIONE LOMBARDIA HA DECISO DI ASSUMERE IN ACCORDO COL GOVERNO


ORE 17.48 – L’ORDINANZA FIRMATA DAL PREFETTO DI VARESE ENRICO RICCI CHE CHIUDE SCUOLE, MANIFESTAZIONI ED EVENTI


ORE 17.41 – SCUOLE CHIUSE E VIETATI GLI EVENTI PUBBLICI. GLI ESERCIZI COMMERCIALI RESTANO APERTI. I MORTI IN LOMBARDIA SALGONO A 2: È DECEDUTA UNA DONNA ANZIANA RICOVERATA IN ONCOLOGIA A CREMA. I CONTAGIATI SONO 112

Tutta la Lombardia è “zona gialla” nella lotta contro il Coronavirus


ORE 17.22 – LA CONFERENZA STAMPA IN DIRETTA DA PALAZZO LOMBARDIA


17 – Ci segnalano code e ressa in molti supermercati della provincia. È partita la caccia alla spesa per paura di rimanere senza scorte, ma al momento non sono previste chiusure di esercizi commerciali

Generico 2018
Generico 2018


16.20 – ATTENZIONE ALLE FAKE NEWS

Nelle chat gallaratesi gira un articolo falso su un caso di Coronavirus


16.17 – È ancora in corso l’Unità di crisi, la conferenza stampa prevista per le 16 inizierà non prima delle 16.45


15.57 – L’ARCIVESCOVO DELPINI SOSPENDE LE MESSE

L’arcivescovo Delpini sospende le Messe


ORE 15.20 – ALLE 16 LA CONFERENZA STAMPA CON LE NUOVE MISURE DECISE DA REGIONE LOMBARDIA E IL CONTO AGGIORNATO DEI CONTAGIATI

Coronavirus, in diretta l’annuncio delle nuove misure in Lombardia


ORE 14.55 – RINVIATO IL CARNEVALE A CASTRONNO

Sospeso anche il carnevale Castronnese


ORE 14.54 – ALL’OSPEDALE DI VARESE SOSPESI GLI INTERVENTI CHIRURGICI PROGRAMMATI AD ECCEZIONE DI QUELLI ONCOLOGICI. LIMITATI GLI ORARI DI VISITA AI DEGENTI

Coronavirus: sospesi gli interventi chirurgici programmati ad eccezione di quelli oncologici


ORE 14.40 – I NUMERI DA CHIAMARE. LA RICHIESTA È DI NON INTASARE I CENTRALINI

Coronavirus, i numeri da chiamare


ORE 14.15 – L’ASSESSORE ALLA SANITÀ DI REGIONE LOMBARDIA GALLERA PORTA A 90 IL DATO DELLE PERSONE CONTAGIATE IN REGIONE LOMBARDIA


ORE 14.12 – ANCHE IL GOVERNATORE DEL PIEMONTE CIRIO HA DECISO DI CHIUDERE LE SCUOLE E LE UNIVERSITÀ


ORE 13.55 – ANNULLATO ANCHE IL CARNEVALE DI CARONNO PERTUSELLA


ORE 13.46 – Questa sera alle 19 è stato organizzato un vertice dei sindaci con Ats


ORE 13.38 – ANNULLATI I CARNEVALI DI DAVERIO, MORAZZONE, VENEGONO SUPERIORE, FAGNANO OLONA E CASTIGLIONE OLONA


ORE 12.50 – REGIONE LOMBARDIA HA DECISO DI SOSPENDERE TUTTE LE LEZIONI DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO E DI SOSPENDERE GLI EVENTI E LE MANIFESTAZIONI PUBBLICHE. NEL POMERIGGIO SARÀ FORMALIZZATA L’ORDINANZA

Lombardia, chiuse le scuole e annullati tutti gli eventi pubblici


ORE 12.39 – SUL SITO DEL MINISTERO DELLA SALUTE LE INFORMAZIONI UTILI


ORE 12.25 – SONO 132 I CONTAGIATI IN TUTTA ITALIA, 54 RICOVERATI IN OSPEDALE


ORE 12.23 – I PROVVEDIMENTI DECISI DAL GOVERNO ILLUSTRATI DAL PEMIER GIUSEPPE CONTE


ORE 12.21 – ANNULLATA LA SFILATA DI CARNEVALE A GORLA MINORE


ORE 12.15 – SOSPESO IL CARNEVALE DI SESTO CALENDE

Annullato il Carnevale di Sesto Calende


ORE 12.10 – SOSPESI I CORSI ORGANIZZATI DALLA CROCE ROSSA

Luino, la Croce Rossa sospende i corsi


ORE 12.08 – ANNULLATO L’EVENTO SCOUT A SOMMA LOMBARDO

Annullato l’evento organizzato dagli scout Agesci


ORE 12.03 – ANNULLATO ANCHE IL CARNEVALE DI CANTÙ


ORE 12 – RINVIATI I CARNEVALI IN BRIANZA

Rinviati i Carnevali di Monza, Limbiate, Bareggia di Lissone e Macherio, Seregno, Brugherio, Nova Milanese, Villasanta


ORE 11.50 – EMANUELE MONTI FA IL PUNTO DELLA SITUAZIONE SUL CONTAGIO IN LOMBARDIA


ORE 11.42 – ANNULLATO IL CARNEVALE AD AZZATE E BUGUGGIATE

Carnevale, annullata la sfilata Azzate-Buguggiate


ORE 11.36A titolo esclusivamente preventivo, il Prefetto e il Sindaco di Como hanno condiviso l’opportunità di sospendere la manifestazione di oggi prevista per festeggiare il Carnevale


ORE 11.35 – RINVIATA LA FIERA MYPLANT & GARDEN DI RHO

Coronavirus, rinviata la fiera Myplant & Garden


ORE 11.33 – RINVIATA LA SFILATA DI CARNEVALE DI MARNATE


ORE 11.27 – ANNULLATA LA SFILATA DI CARNEVALE DI AZZATE E BUGUGGIATE


ORE 11.22 – RINVIATA ANCHE LA PARTITA INFRASETTIMANALE DELLA PRO PATRIA

Pro Patria, rinviato anche il turno infrasettimanale


ORE 11.15 – IL PUNTO DELLA SITUAZIONE IN LOMBARDIA

Coronavirus, saliti a 89 i casi in Lombardia


ORE 11 – CORONAVIRUS, LEZIONI SOSPESE FINO A FINE MESE. IL MESSAGGIO DEL RETTORE DELL’UNIVERSITÀ DELL’INSUBRIA ANGELO TAGLIABUE

Coronavirus: il messaggio del rettore dell’Insubria


ORE 10.53 – ANNULLATA LA SFILATA DI CARNEVALE DI VERGIATE


ORE 10.50 – ANNULLATA LA SFILATA DI CARNEVALE DI BODIO LOMNAGO – CAZZAGO BRABBIA – INARZO


ORE 10.47 – Ognuno faccia la propria parte, con fiducia e responsabilità. L’editoriale del direttore di VareseNews Marco Giovannelli

Ognuno faccia la propria parte


ORE 10.40 – Le indicazioni delle Diocesi di Milano e Como per chi frequenta la Santa Messa domenicale

Diffusione del coronavirus, le indicazioni per chi va a Messa


ORE 10.33 – QUI TROVATE TUTTE LE SFILATE DI CARNEVALE CONFERMATE E QUELLE RINVIATE

Carnevale 2020: tutti gli eventi in provincia (e i rinvii)


ORE 10.30 – ANNULLATA LA SFILATA DI CARNEVALE DI VEDANO OLONA

Niente Carnevale, Vedano Olona sceglie la prudenza


ORE 10.29 – RINVIATA LA SFILATA DI CARNEVALE A OLGIATE OLONA

Coronavirus, rinviato il carnevale di Olgiate


ORE 10.20 – Tra gli 89 casi di contagio in Lombardia c’è un ragazzo di 17 anni residente in Valtellina, studente dell’Istituto agrario di Codogno


ORE 10.16 – CONFERMATA LA SFILATA DI CARNEVALE DI CARONNO PERTUSELLA


ORE 10.10 – Annullato il Carnevale dei Giudei a Cugliate Fabiasco

Allerta Coronavirus, salta il carnevale dei Giudei


ORE 10.05 – Il Governatore di Regione Lombardia Attilio Fontana ha fatto il punto dei contagi in un’intervista radiofonica: sono 89 le persone contagiate


ORE 10 Regione Lombardia annuncia la conferenza stampa per fare il punto della situazione sui casi di Coronavirus alle 16 di oggi, domenica 23 febbraio, a Palazzo Lombardia


ORE 9.56 – RINVIATA LA SFILATA DI CARNEVALE DI OLGIATE OLONA


ORE 9.47 – SONO CONFERMATE LE SFILATE DI CARNEVALE DI SESTO CALENDE E OLEGGIO


ORE 9.38 – CONFERMATA LA SFILATA DI CARNEVALE DI MORAZZONE


Annullata la cerimonia per il Premio Padre Ignazio da Ispra


Annullata la sfilata dei carri a Gavirate


Ticino: “Nessuna misura alla frontiere”


Cassano Magnago, sfilata di carnevale rinviata


Salta il carnevale di Porto Ceresio


Coronavirus, stop alle gite scolastiche


Coronavirus, sospese tutte le manifestazioni sportive in Lombardia e Veneto

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore